Chieti Tempo Libero
Chieti Tempo Libero 
Carrello

Yuri Golubev Quartet - Teatro Auditorium Supercinema - Sabato 5 dicembre ore 22,30

I musicisti come Goloubev al mondo sono davvero pochissimi. Dopo aver raccolto consensi in tutte le parti del globo nella sua prima vita da musicista classico, suonando ed incidendo per EMI e SONY (con una di queste incisioni nominata per Grammy), con nomi come Rostropovich e Bashmet, Galway e Quasthoff, dopo essersi trasferito in Italia nel 2004, si rivolge completamente verso il jazz. Attualmente si può vedere Goloubev partecipare ai più prestigiosi festival, come Umbria Jazz e London Jazz Festival, Montreux Jazz Festival e North Sea Jazz, e pubblicare album jazzistici per etichette musicali talmente importanti come Universal e ACT. La qualità della sua scrittura, accanto alla straordinaria padronanza dello strumento, ne fanno uno strepitoso musicista che pubblico e critica non si stancano mai di apprezzare.


Nato a Mosca nel 1972. Nel 2004, trasferitosi in Italia, si dedica esclusivamente alla musica jazz.

Si è laureato in contrabbasso nel 1995 presso il Conservatorio Caikovskij di Mosca, dove ha studiato anche composizione. Nel 2002 è stato il più giovane contrabbassista russo ad aver ricevuto dal Governo Russo il prestigioso titolo di "Artista ad Honorem della Federazione Russa".

Dal 2007 al 2009 insegna al Centro Professione Musica (CPM), Milano, dal 2010 è professore di contrabbasso jazz presso il Conservatorio Statale F. Bonporti (Trento). Dal 2015 è professore di contrabbasso presso Royal Welsh College of Music and Drama (Cardiff, Regno Unito) e King's College (Taunton, Regno Unito).

Collaborazioni con grandi jazzisti quali Kenny Werner, Enrico Pieranunzi, Gwilym Simcock, Tim Garland, Stan Sulzmann, Rick Margitza, Tullio De Piscopo, Rosario Giuliani, John Law, Paul Bollenback, Mike Serin, Miles Griffith, Shawnn Monteiro, Bill Smith, Klaus Gesing, Wolfgang Muthspiel, Julian Arguelles, Claudio Fasoli, Giovanni Falzone, Paolo Fresu, Francesco Bearzatti, Fabrizio Bosso, Michael Rosen, Benjamin Henocq, Mahnu Roche, Asaf Sirkis, Ron Horton, Guido Manusardi, Bebo Ferra, U.T. Gandhi, Glauco Venier, Andrea Dulbecco, Gabriele Mirabassi, Massimo Manzi e moltissimi altri.

Appare sui palcoscenici di importanti jazz festival come London Jazz Festival, Bangkok Jazz Festival, Leverkusener Jazztaege (Germania), Perth Festival (Australia), Umbria Jazz (Italia), North Sea Jazz (Olanda), Iseo Jazz (Italia), Piacenza Jazz Fest (Italia), Loulé Jazz Festival (Portogallo), Boheme Jazz (Russia), St.Petersburg Jazz Spring (Russia), Saalfelden Jazz Festival (Austria), Jazz Carnival (Ucraine), Jazzahead (Germania), Brecon Jazz Festival (Inghilterra), Estival Jazz Lugano (Svizzera)...

Ha partecipato a quasi 100 registrazioni CD e ha scritto numerosi brani jazzistici e da camera, come anche trascrizioni che sono state pubblicate in Russia, Germania e negli Stati Uniti. Ha inoltre tenuto master-classes negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, Irlanda e Italia.Gli hanno dedicato ritratti riviste e giornali come Harper's Bazaar, All About Jazz USA, Jazz Magazine, Jazzit, Corriere Della Sera, La Stampa e molti altri.

Il primo premio nel Concorso Nazionale degli studenti gli ha portato a diventare Primo Contrabbasso di "Ensemble XXI" Orchestra da Camera (1990 - 1991) diretta da Lygia O'Riordan; nella stagione 1991 - 1992 si esibiva con l'orchestra del Teatro Bolshoi di Mosca e dal 1992 al 2004 è stato Primo Contrabbasso di una delle più celebri orchestre da camera del mondo, I Solisti di Mosca di Yuri Bashmet. In questo contesto ha collaborato con alcuni dei massimi musicisti contemporanei come Gidon Kremer, Sviatoslav Richter, Mstislav Rostropovich, Barbara Hendricks, James Galway, Lynn Harrell, Thomas Quasthoff, Vladimir Spivakov, Maxim Vengerov, Shlomo Mintz, Sarah Chang, Mario Brunello, Uto Ughi, Kim Kashkashian - solo per citarne alcuni. Si è esibito nelle più importanti sale da concerto del mondo - Carnegie Hall di New York, Suntory Hall di Tokyo, Concertgebouw di Amsterdam, Musikverein di Vienna, Salle Pleyel di Parigi, Royal Albert Hall di Londra, Palacio de Bellas Artes nel Messico, Sydney Opera House, Palais des Beaux Arts di Bruxelles, Accademia di Santa Cecilia a Roma, Megaron di Atene, Gewandhaus di Lipsia e in grandi festival come Bath Music Festival (Gran Bretagna), Omaggio a Roma (Italia), Casals Festival (Puerto Rico), Festival di Perth (Australia), Prestige de la Musique (Francia), Kuhmo Chamber Music Festival (Finlandia), Hong Kong Festival of the Arts e molti altri.

In Programmazione

 

XVII Settimana Mozartiana, dal 26 al 31 liuglio
Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© comune di chieti Via Francesco E Luigi Vicoli 17 66100 chieti